I miei strumenti

L' Analisi Transazionale
L’Analisi Transazionale (AT) secondo la definizione dell’Associazione Internazionale di Analisi Transazionale, è una teoria della personalità e una psicoterapia sistematica ai fini della crescita e del cambiamento della persona.
L’AT mostra come le persone si strutturano psicologicamente; spiega come gli schemi comportamentali nella nostra vita, nascano nell’infanzia; fornisce spiegazioni riguardo al modo con cui riutilizziamo talvolta, in età adulta, strategie della nostra infanzia, anche quando conducono a risultati dolorosi o infruttuosi; aiuta a capire come funzionano le persone e come esprimono la loro personalità in termini di comportamento.
Nel bambino, l’Analisi Transazionale, permette di concentrarsi sul futuro piuttosto che sulla sua storia, sui suoi problemi e i sui suoi conflitti. Il lavoro terapeutico tende alla riduzione delle difficoltà ma anche a scoprire la loro funzione e a risaltare le risorse del bambino nel superarle, per costruire una nuova storia arricchita di senso.
Sandplay Therapy
La Sandplay therapy, d’ispirazione junghiana, è un metodo di lavoro terapeutico sviluppato dalla pediatra inglese Margaret Lowenfeld negli anni ’30 e ripreso negli anni ’60, in Svizzera, dalla psicoterapeuta e psicanalista, Dora M. Kalff.
Carl Gustav Jung spiega che “le mani possono spesso risolvere enigmi per i quali l’intelletto si è dibattuto invano”.
La Sandplay therapy, attraverso la creatività e il gioco, permette di accedere al processo terapeutico, di facilitare l’espressione delle emozioni e la verbalizzazione del vissuto individuale in uno “spazio libero e protetto”.
Le Carnet de Deuil ©
Le Carnet de deuil consente di elaborare una perdita (di una persona o situazione), attraverso un lavoro di memoria e trasformazione. Le differenti tappe di questo percorso vengono vissute con gli strumenti del Journal Créatif©.
L’obiettivo del Carnet de deuil è di raffigurare con parole, immagini e forme, il vissuto del lutto e di ristabilire, pagina dopo pagina, la serenità e la pace in sé stessi. Il Carnet diventa così un vero libro-oggetto, contenitore artistico del lavoro psichico realizzato.
La journal-terapia

I bambini possono attraversare una tempesta emotiva ed essere in difficoltà nell’identificare ed esprimere i loro bisogni.
Il Journal offre degli strumenti utili per sviluppare delle competenze per poter dialogare con il mondo delle emozioni.
Il Journal è uno spazio per accoglierle, esprimerle e trasformarle.